Maggio 27, 2024

L’illuminazione è un aspetto da non sottovalutare durante la fase di allestimento di una casa. Come ottenere un risultato efficace sia in termini estetici che pratici? La risposta è l’illuminazione di design.

Le lampade a sospensione di design, per esempio, con i loro paralumi moderni e raffinati, sono perfette per abbellire le stanze e ottenere un’illuminazione diffusa. Come scegliere la lampada a sospensione di design giusta? Quali caratteristiche tecniche dovrebbe avere e in quali punti di casa è bene utilizzarla? Ecco una serie di consigli per scegliere e sfruttare al meglio questa tipologia di arredo luminoso.

Perché scegliere una lampada a sospensione di design?

Rispetto alle semplici plafoniere, le lampade e i lampadari a sospensione hanno un impatto visivo maggiore. Questo perché non rimangono attaccate al soffitto, ma si posizionano ad un’altezza inferiore, più facilmente percettibile da chi vive o visita la casa. Dunque, il paralume delle luci a sospensione di design si espande quasi a riempire la stanza e la luce che irradia risulta diffusa.

Non sai su quale prodotto orientarti? Per scegliere delle lampade a sospensione di design ti consiglio di orientarti all’acquisto di prodotti famosi distribuito da marchi come Artemide, Flos, Tom Dixon per avere la garanzia di illuminare ed arredare casa con un prodotto di qualità.

Come scegliere lampade a sospensione di design?

Un buon lampadario moderno di design deve soddisfare due requisiti: abbellire casa e illuminare bene.

Abbellire casa

Una bella casa è una casa accogliente, piacevole da vivere e ancor di più da visitare. Ovviamente, quando si parla di estetica bisogna anche tenere conto dello stile della propria abitazione, perché non tutte le lampade potranno essere adatte.

Illuminare bene

La giusta illuminazione serve per agevolare le attività quotidiane di chi vive la casa. Per illuminare bene bisogna tenere conto della funzione che la lampada dovrà assolvere. Per esempio, se posizionata al centro di una stanza la lampada di design dovrà generare una luce ben distribuita e per farlo andrà collocata ad una certa altezza. Al contrario, se serve ad illuminare un tavolo, il suo fascio di luce dovrà essere più concentrato e la luce potrà essere posizionata ad un’altezza inferiore.

Per illuminare bene, la lampada dovrà avere anche una dimensione adeguata. Scegliere lampade a sospensione di design piccole per illuminare grandi stanze potrebbe causare scarsa illuminazione. Al contrario, sceglierle troppo grandi per stanze piccole creerebbe un effetto antiestetico.

Questi fattori dovranno essere valutati prima di procedere all’acquisto per evitare di ritrovarsi un prodotto poco adatto alle proprie esigenze.

Dove posizionare la lampada di design a sospensione?

La posizione classica della lampada a soffitto è al centro stanza in modo tale che si crei un’illuminazione ben distribuita. Se la lampada centrale non è sufficiente per illuminare bene tutte le aree si ricorre, poi, ad altri punti luce come faretti, strisce led o piantane.

Tuttavia, si fa eccezione per i tavoli da pranzo, i soggiorni, le cucine a isola e altri punti delle stanze che richiedono un’illuminazione concentrata e non si trovano in posizione centrale.

In alcuni casi si ricorre addirittura all’installazione di più lampade a sospensione poste ad una distanza di almeno 60 cm l’una dall’altra. Questa tecnica si utilizza quando bisogna illuminare tavoli rettangolari, isole lunghe e stanze grandi e allo scopo di dare, al contempo, un tocco di classe alla casa.

A che altezza posizionare le lampade a sospensione?

Qual è l’altezza giusta di una lampada pendente? Tutto dipende dalle dimensioni della stanza sia in altezza che in superficie calpestabile.

Generalmente, se il soffitto è maggiore o uguale a 3 metri di altezza, la lampada può scendere a circa 80 cm dal soffitto. Se il soffitto è più basso di 3 metri, la luce dovrà scendere al massimo di 50 cm.

Tieni sempre conto che dev’esserci una distanza di almeno 200/210 cm da terra e di 80/90 cm dalla superficie di un tavolo e che il paralume deve trovarsi almeno a tre quarti di distanza tra il pavimento e il soffitto.

Che lampadina scegliere per le lampade a sospensione di design?

Per la scelta della lampadina bisogna tenere in considerazione la potenza massima e il colore della luce. Sul mercato si trovano le lampadine LED dimmerabili, ovvero in grado di regolare sia l’intensità che la tonalità. Sono le migliori in quanto a efficienza e risparmio energetico.