Luglio 14, 2024

Se stai approfittando di incentivi e bonus per poter ristrutturare la tua nuova casa o ammodernare quella che già è tua ci sono degli elementi a cui non devi rinunciare: le porte. Spesso vengono trascurate e date per scontate ma in realtà, se scelte correttamente, possono dare un twist all’arredamento e soprattutto aumentare il valore dell’immobile qualora in futuro si desiderasse vendere.

Sono tanti i modelli a disposizione: a battente, a libro, scorrevole ma c’è una “novità” che sta facendo impazzire tutti: le porte filo muro che sono conosciute anche come porte rasomuro. Cosa sono? Come abbinarle correttamente e quali sono i vantaggi?

Cosa sono le porte filo muro

Le porte filo muro sono elementi d’arredo installati in modo tale da “scomparire” nella parete, non generando sporgenze e non avendo attorno elementi che fanno da cornice. Proprio per questa loro caratteristica vengono dipinte dello stesso colore del muro o impreziosite dall’applicazione di carta da parati.

Porte filo muro: le tipologie

Come avrai immaginato, ne esistono diverse tipologie, ciascuna delle quali offre soluzioni differenti e un design unico.

  • Porta filo muro a battente. Si tratta di un modello versatile e semplice da installare che non presenta cornice, coprifilo e cardini ma ha il classico movimento della porta a battente. Ha un telaio strutturato appositamente per poter funzionare occupando pochissimo spazio mantenendo a vista solamente la maniglia e la linea di fuga.
  • Porta filo muro scorrevole. Forse pensavi non potesse esistere ma una delle più amate è proprio la porta filo muro scorrevole. Inizialmente veniva impiegata in ambito business per uffici e open space ma è sempre più diffusa anche all’interno di ambienti domestici; si tratta di una scelta top per le stanze più piccole, che possono ottenere un effetto ottico migliore e sfruttare al meglio lo spazio a disposizione.
  • Porte filo muro con perno centrale. Un’ultima variante di cui vogliamo parlarti è la più scenografica: anche in questo caso il battente è a scomparsa ma i perni del movimento sono posizionati al centro e non lateralmente così da farla ruotare sul proprio asse in modo originale.

Quali sono i vantaggi?

Oltre ad essere una tendenza del design, le porte filo muro offrono numerosi vantaggi a cui forse non hai pensato. Partiamo dalla caratteristica principale, quella salvaspazio: date le dimensioni sono l’ideale per monolocali, bilocali o case di piccole dimensioni.

Un altro aspetto importante è la loro versatilità. Grazie alla capacità di adattarsi a diversi stili, sono facili da abbinare e possono diventare un elemento d’arredo particolare da aggiungere per dare personalità alla propria casa.

Plus? Anche la possibilità di personalizzazione: in commercio se ne trovano in legno o in vetro, ma possono essere arricchite da colorazioni pop o dall’applicazione di carta da parati così da diventare totalmente invisibili e integrarsi con la parete.

Se i vantaggi sono tanti è bene sottolineare l’importanza di una posa a regola d’arte effettuata da un esperto: con il fai da te potremmo trovarci ad affrontare un risultato finale lontano da quanto desiderato.