Giugno 23, 2024

Il mercato del credito ha ricominciato a conoscere una certa vitalità e sono in aumento gli italiani che richiedono un prestito, soprattutto attraverso i canali online. Quali sono però le tipologie di finanziamento più gettonate del momento? Che soluzioni sono più convenienti a livello di tassi d’interesse in questo primo semestre del 2022? Scopriamolo insieme.

# Prestito online veloce

I prestiti online veloci sono particolarmente popolari al giorno d’oggi, perché offrono notevoli vantaggi soprattutto per quanto riguarda le tempistiche di erogazione del capitale e le modalità di richiesta. La particolarità di questi prestiti è che permettono di ottenere la somma di cui si necessita davvero velocemente, tra le 24 e le 48 ore. Sono dunque l’opzione migliore per coloro che hanno bisogno di una certa liquidità nell’immediato e che non possono permettersi di aspettare troppo a lungo. Si possono inoltre richiedere direttamente online, dunque si evitano perdite di tempo anche da tale punto di vista. Bisogna tuttavia precisare che i prestiti veloci non sono tra le soluzioni più vantaggiose se guardiamo il fattore prettamente economico. Solitamente sono previsti tassi d’interesse superiori e non consentono di ottenere somme particolarmente elevate.

# Cessione del quinto

Altrettanto popolare è la cessione del quinto, ossia una tipologia di prestito personale e dunque non finalizzato che è tornata in auge solo in questi ultimi anni. Fino a qualche tempo fa infatti la cessione del quinto era considerata poco conveniente, per via dei tassi d’interesse che erano molto elevati ma adesso la situazione sembra essersi capovolta. Ad oggi la cessione del quinto ha tassi molto convenienti ed è per questo motivo che è tornata ad essere molto popolare. Come funziona però questa tipologia di prestito personale? Prevede che la rata mensile (equivalente ad 1 quinto dello stipendio) venga trattenuta direttamente dalla busta paga o dal cedolino della pensione. Per questo motivo, la banca non richiede garanzie e si tratta di una forma di prestito alquanto semplice da ottenere. Purtroppo però non è una soluzione accessibile a tutti ma solo ai dipendenti e ai pensionati, dunque gli autonomi ed i disoccupati rimangono esclusi.

# Prestito senza busta paga

Un altro prestito che al giorno d’oggi è piuttosto richiesto è quello senza busta paga. Sono d’altronde diversi coloro che non hanno un lavoro e che dunque non possono garantire una fonte di reddito all’istituto di credito. Naturalmente, per ottenere questo prestito è necessario fornire una differente garanzia alla banca: in alcuni casi è sufficiente la firma di un garante mentre per somme elevate potrebbe essere richiesta l’ipoteca sul proprio immobile.

# Prestito per professionisti

Sempre più popolari sono oggi anche i prestiti per professionisti autonomi: una categoria in costante crescita nel nostro Paese, che non sempre riesce ad avere accesso facile al mondo creditizio proprio per l’assenza della busta paga. Attualmente però sono diverse le banche che si sono adeguate e propongono dei prestiti appositamente pensati per i professionisti. Parliamo in sostanza di finanziamenti personali non finalizzati che si possono ottenere previa presentazione del Modello Unico, dell’estratto conto e di eventuali garanzie extra.