Giugno 23, 2024

Sono ormai giorni che la città di Roma è ostaggio del cattivo tempo e i danni aumentano di ora in ora. Sono, infatti, centinaia e centinaia gli interventi di emergenza dei vigili del fuoco chiamati per alberi caduti, fiumi e canali che straripano, sottopassi e scantinati allagati, stazioni delle metro chiuse, incidenti stradali e molto altro ancora. All’allerta meteo di questi giorni si è anche aggiunta la chiusura delle scuole per evitare di creare ulteriori disagi alla circolazione stradale che, come al solito, è un vero incubo.

Nubifragi, venti forti, temporali, bombe di acqua e grandinate hanno colpito la città di Roma negli ultimi giorni. L’autunno è arrivato con il botto e i disagi in città sono stati moltissimi. L’allarme meteo che mette in ginocchio la città, capita proprio durante il weekend di #Romadicebasta , la manifestazione nata dai social contro il degrado della città. Sono stati moltissimi gli alberi ad alto fusto abbattuti dalle raffiche di vento così come i rami, andando a intralciarle il traffico stradale ma anche a ferire delle persone. Le vie si sono ben preste trasformate in un dedalo che ha creato molti disagi. Le operazioni per sgomberare i rami hanno richiesto diverso tempo e la circolazione in molte arterie importanti è stata bloccata per diverse ore. Si contano i danni anche ai veicoli, parcheggiati che sono stati colpiti degli alberi caduti.

Drammatica anche la situazione della metro, invasa da fiumi di acqua, tanto che sembrava di stare a Venezia. I pendolari e gli studenti hanno dunque avuto vita difficile per colpa delle stazioni allagate e chiuse, le corse saltate e i ritardi generali su tutta la linea, ma anche alle linee di tram e bus. I disagi non sono solo in città ma anche sul litorale di Ostia e Fregene dove le mareggiate spinte dai venti molto forti hanno colpito la costa, superando le barrire contenitive organizzate dai concessionari.

Oggi le scuole di ogni grado sono chiuse per evitare i disagi a chi si deve spostare per raggiugere l’istituto. I genitori e alcune associazioni citriche verso la decisione resa dal Campidoglio domenica sera di tenere a casa i bambini della scuola, creando un problema di gestione, la poca tempestività ha reso difficile organizzarsi con nonni, babysitter etc.

Nei prossimi giorni la situazione meteo dovrebbe andare verso un progressivo miglioramento ma con degli strascichi. I fenomeni piovosi andranno ad attenuarsi nella giornata di mercoledì. Gli addensamenti nuvolosi torneranno già per la giornata di giovedì e venerdì, durante i quali sono previste ancora piogge, anche se di intensità minore rispetto a quelle degli ultimi giorni. Per il weekend si attende bel tempo senza piogge, finalmente, ma resta il fatto che la capitale d’Italia non si può bloccare ogni volta che piove. Sono necessari interventi ordinari di manutenzione per eliminare gli alberi morti e i rami pericolanti prima che vengano abbattuti degli agenti atmosferici. Caditorie e tombini vanno puliti, così come gli argini del Tevere che devono essere liberati onde evitare che straripi.