Autopubblicazione: una fonte di guadagno se affrontata nel modo giusto

Di autopubblicazione, o meglio di self publishing, se ne sente parlare spesso come possibile fonte di guadagno. Tuttavia, viene da chiedersi se ciò sia realmente vero. Se si guarda alla situazione italiana è normale avere dei dubbi, in quanto il Bel Paese ha iniziato solo da poco a prendere seriemente questa forma di editoria.

Altre realtà, però, la stanno sfruttando già da diversi anni, soprattutto gli Stati Uniti, dove il self-publishing è considerato una vera e propria forma di business, che consente di ottenere ottimi guadagni. Infatti, l’autopubblicazione permette di sganciarsi dal giogo delle case editrici, in modo da ottenere più guadagni ed anche una maggiore libertà di pubblicazione.

Infatti, le royalties pagate dagli editori sono nettamente inferiori rispetto a quelle garantite dal self publishing, specialmente se ci si affida a piattaforme di distribuzione valide, come Amazon. Dunque, intraprendere questa attività in Italia non è possibile? In realtà, è assolutamente fattibile, basta impegnarsi e seguire il corso giusto. Il migliore è sicuramente quello di Alessandro Arnao, che ha fondato di recente l’Accademia del Self Publishing, dove gli allievi possono imparare tutti i segreti per sfondare nel mondo dell’autopubblicazione.

Guadagnare con l’autopubblicazione: come fare?

Improvvisarsi self publisher è sbagliato, in quanto il rischio di non raggiungere i guadagni sperati è piuttosto elevato. Infatti, l’autopubblicazione necessita di una serie di conoscenze fondamentali, che non possono essere trascurate. Del resto, ciò accade anche con qualsiasi altro lavoro o mestiere: bisogna prima formarsi, studiare ed imparare, per poi mettere in pratica.

Tuttavia, è necessario fare attenzione, poiché sono tante le persone che, pur non avendo particolari competenze ed esperienza, si professano esperti nel campo del self publishing. Affidarsi a loro vuol dire sprecare il proprio denaro ed anche il proprio tempo. Come già ricordato in precedenza, per ottenere dei risultati in questo campo è necessario seguire il corso Alessandro Arnao Self Publishing, che propone l’unico programma in Italia che accompagna gli allievi alla creazione di un business a 6 zeri.

Questo perché propone strategie provate, che permettono di capire come funziona l’algoritmo di Amazon e di monetizzare velocemente, senza commettere errori deleteri. Inoltre, Alessandro ed il suo team forniscono supporto costante, aiutando gli iscritti a mettere in pratica al meglio quanto appreso nel corso, in modo da raggiungere il prima possibile gli obiettivi prefissati.

Qual è il segreto di un bravo self publisher?

Dunque, guadagnare con l’autopubblicazione è possibile, basta avere le competenze giuste e tanta voglia di fare e dimettersi in gioco. Ma qual è il segreto di un bravo self publisher? Sicuramente, a dispetto di quello che viene comunicato nei corsi proposti da persone poco esperte, o peggio ancora, da ciarlatani, è fondamentale imparare ad individuare le keywords e le nicchie profittevoli, ovvero quelle che possono portare ad un certo guadagno.

Infatti, pubblicare un testo su un argomento casuale o poco richiesto dagli utenti, non permette di ottenere i risultati sperati e porta solo a perdere tempo e denaro. Tale aspetto, infatti, è uno dei più importanti che viene tratta nel corso di Alessandro Arnao e nei suoi interventi su Facebook e Youtube. Inoltre, viene specificato di pubblicare con uno pseudonimo, il cosiddetto pen name, in modo da non rendere note le proprie keywords. Si tratta certamente di un punto significativo, a cui, però, viene data, solitamente, poca rilevanza.

Infine, nel corso del massimo esperto di self publishing, viene sottolineata l’importanza di sfruttare come piattaforma di distribuzione Amazon.com, pubblicando in lingua inglese, poiché viene visitata da un numero incredibile di utenti ogni giorno (oltre 1 miliardo). Ovviamente questo vuol dire avere maggiori possibilità di guadagno. Come si può vedere, quindi, l’autopubblicazione non può essere improvvisata, ma deve essere studiata ed analizzata nel modo corretto.

 

SHARE
Previous articleI materiali per arredare la tua casa