Giugno 23, 2024

Programmare le ferie estive è parte integrante dell’esperienza di viaggio stessa. La creazione dell’itinerario da percorrere dopo aver messo a fuoco la meta perfetta, al netto di eventuali restrizioni che quest’anno saranno probabilmente in vigore a causa dell’emergenza sanitaria, è un momento ad alto tasso di entusiasmo. Sia che si tratti di muoversi lungo la Penisola, andando alla scoperta di bellezze nostrane e località insolite o nascoste, oppure di viaggiare oltrepassando i confini nazionali sarà sempre necessario fare mente locale su alcuni accorgimenti utili.

I bagagli, l’itinerario e la scelta del miglior strumento per i pagamenti

Per prima cosa quando si tratterà di fare i bagagli, l’ideale sarà ricorrere al metodo Kondo in modo da ottimizzare al massimo tutti gli spazi. La scelta dell’abbigliamento dovrà naturalmente essere legata a doppio filo alla stagione e al meteo che ci attende nella località di destinazione. E il trasporto? Sempre più persone stanno scegliendo di viaggiare a bordo di camper, sia acquistati che noleggiati, in modo da poter rispettare le indicazioni relative al distanziamento sociale e al divieto di assembramento. Ovviamente, si dovrà anche parlare di soldi. Non soltanto sarà necessario stabilire un budget da non sforare assolutamente. Sarà utile fare pure una stima dei costi di viaggio, cercando di mettere a fuoco in linea di massima il quantitativo di denaro da portare con sé caricando la carta prepagata.

Per essere sicuri di munirsi dello strumento in grado di rispondere correttamente alle personali necessità si potrà per esempio scegliere tra le migliori carte di credito prepagate in circolazione facendo un rapido raffronto online. Ricorrere alle piattaforme specializzate allo scopo sembra la via privilegiata per individuare la prepagata che più fa al caso proprio. L’alternativa è pagare in contanti ma è rischioso portarli sempre con sé, riempiendo il portafogli ed esponendoli a rischi inutili. Ad ogni modo sarà corretto affermare come avere una minima quantità di contanti con sé sia sempre indispensabile, sia per le piccole spese sia nel caso in cui non siano accettate forme di pagamento diverse ed elettroniche. Nel caso in cui vi troviate all’estero, scegliete sempre di pagare in contanti utilizzando la valuta locale: eviterete così che i prezzi vengano arrotondati a vostro sfavore (la cosa migliore sarà effettuare il cambio di valuta in Italia, prima di partire). Peraltro, spostarsi in un Paese estero con oltre 10mila euro a persona comporta che questo denaro – secondo la normativa antiriciclaggio – debba essere dichiarato.

I vantaggi della carta prepagata e come sceglierla

Scegliere di caricare e portare con sé in viaggio una carta di credito prepagata consente di muoversi con un surplus di tranquillità. Questo strumento è infatti indispensabile quando si tratta di viaggiare in Italia o all’estero. Non soltanto gli acquisti avranno un tetto limite e dunque si verrà richiamati alla parsimonia per non sforare il budget. Il fatto stesso di poter caricare per importi tutto sommato ridotti la carta mette al riparo anche dal rischio truffe e clonazioni. In caso di furto, inoltre, sarà semplice provvedere al blocco della carta: ciò consentirà di non perdere la cifra caricata su di essa. Nel caso sia stato comunque sottratto del denaro, questo – dopo la dovuta segnalazione e relativa denuncia – potrà essere recuperato tramite rimborso. La prepagata offre molte possibilità di utilizzo e anche a livello di comodità può trovare spazio nel portafoglio che non risulta gonfio o vistoso. La si può utilizzare per pagare alla cassa, inoltre consente di effettuare rapidamente un prelievo negli sportelli abilitati. Diversamente da quanto avviene con una normale carta di credito, utilizzando la quale le somme spese vengono saldate il mese successivo all’acquisto, con una prepagata la sottrazione del denaro avviene contestualmente alla spesa stessa. Possono richiederla giovani e adulti che non abbiano un conto, sono previste commissioni per effettuare la ricarica o per prelevare allo sportello automatico e spese eventuali sul cambio nel caso in cui ci si trovi all’estero (e l’Euro non sia la moneta corrente).

Scegliere di attivare e portare in vacanza una carta prepagata consente di decidere l’importo complessivo a priori ma può anche essere facilmente ricaricata via app e web con l’home banking. Proprio per queste limitazioni non viene accettata come garanzia ad esempio per noleggiare una macchina o per prenotare servizi via internet.