Se guardiamo un po’ indietro nel corso degli anni, sarà davvero facile notare come al giorno d’oggi il “risistemare” il proprio sorriso sia un’operazione molto più facile ed innovativa. La ricerca medica, una migliore tecnologia a disposizione, una preparazione ancora più completa dei professionisti del settore, e molti altri fattori, sono dunque solo alcuni dei segni dei tempi che cambiano. In meglio ovviamente!

 

In generale, la qualità sempre più alta dei materiali poi, ha fatto sì che sia i portatori di dentiera che i pazienti più piccoli potessero stare davvero tranquilli ogni volta che vanno nello studio del dentista.

 

Ma quali sono le migliori tecniche dentistiche più utilizzate dai professionisti del settore? Tra queste vi sono dunque gli impianti dentali, compresi quelli in zirconia, e la chirurgia guidata. Cerchiamo dunque di capire assieme quali sono questi metodi, in che cosa si differenziano tra di loro e tanti altri fattori nelle righe che seguiranno.

 

Che cos’è un impianto dentale in poche parole?

 

Se solo pochi anni fa, quando mancavano uno o più denti all’interno della bocca, si optava per il dente finto, spesso e volentieri in oro, o per la dentiera, è altrettanto vero che al giorno d’oggi la soluzione è molto più “tecnica” rispetto ad allora.

 

Infatti, un impianto dentale in generale, consiste in una vite all’interno dell’osso, mascella e/o mandibola a seconda dei denti che mancano, che va poi a fissare il dente artificiale fornendo un più che adeguato sostegno in maniera tale che rimanga sempre bello saldo al suo posto.

 

Il dente artificiale in questione poi, soprattutto fino a pochi anni fa, era in titanio, ma questa era una soluzione che presentava alcune “controindicazionicome riporta Albanesi.it. Batteri e placca trovavano infatti un terreno fertile ed anche il risultato estetico non era proprio dei migliori.

 

Teniamo poi conto che un impianto dentale in titanio non era adatto a tutte le gengive e le dentature. In questi casi, per far sì che l’impianto si adattasse bene, bisognava prelevare del tessuto dal palato per andare ad “ingrossare” la gengiva.

 

Che cos’è un impianto dentale in zirconia?

 

Un impianto dentale in zirconia, al contrario di quello in titanio, garantisce dei risultati pratici ed estetici maggiori dato che si sta parlando di un particolare tipo di ceramica.

 

Molto più resistente e durevole nel tempo, facile da pulire, igienica, bianca come i denti veri, ma soprattutto facilmente adattabile a tutti i tipi di gengive e dentature. Inoltre non scordiamo il fatto che i rischi sono al minimo mentre i risultati finali rasentano la perfezione!

 

Che cos’è la chirurgia guidata?

 

La chirurgia guidata è una delle tecniche più usate dagli studi dentistici di ultima generazione e consiste in uno screening completo della bocca del paziente.

 

Grazie ad una TAC e a dei software specifici si possono studiare tutti i punti critici della dentatura, compresi nervi ed arterie, e valutare la posizione migliore per inserire l’impianto dentale.

 

Così facendo non occorre fare incisioni inutili ed i rischi rasentano il minimo dato che si andrà ad optare per la migliore soluzione fatta su misura per ogni dente. Addio problemi, benvenuto sorriso!

 

 

 

Su questo sito utilizziamo i cookie per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche anonime (cookie statistici) e per mostrare opportunamente servizi/prodotti (cookie di profilazione). Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie Policy