Giugno 23, 2024

Se vivi in una casa con giardino, sai bene quanto è importante – e, allo stesso tempo, quanto può rivelarsi faticoso – prendersi cura con costanza dell’erba: solo in questo modo, infatti, terrai in ordine il tuo verde e lo renderai funzionale oltre che bello da vedere. Se sei tra quelli che, complice la necessità di tagliare l’erba un giorno sì e un giorno no, si sono chiesti spesso se è meglio un tagliaerba manuale o un attrezzo come un tosaerba elettrico o un robot tagliaerba, di seguito proveremo a fare un po’ di chiarezza. Fermo restando che su siti come www.robottagliaerbatop.it e su blog e forum tematici dedicati al giardinaggio è oltremodo facile farsi un’idea più precisa di come funzionano questi oggetti e di cosa ne pensa chi li ha provati.

Come scegliere il tagliaerba giusto: alternative e considerazioni

Partiamo, comunque, dal provare a capire che differenza c’è tra un tradizionale tagliaerba, un tagliaerba elettrico e un robot tagliaerba. Il primo è manuale, ossia dovrai essere tu a spingerlo per l’intero prato quando si tratterà di falciare: sebbene oggi si trovino in commercio anche modelli particolarmente leggeri e dotati di appositi sostegni, il tutto potrebbe risultare un po’ scomodo, soprattutto se l’area da trattare è particolarmente vasta, hai qualche problema di mobilità per cui fai fatica a camminare o, molto più semplicemente, non hai troppo tempo da dedicare al giardinaggio. Il tagliaerba elettrico è già una soluzione di compromesso in questo senso: è dotato di un motore elettrico che rende tutto più veloce soprattutto, anche se non ti risparmia la necessità di spingere l’attrezzo per tutto il giardino e, per di più, potrebbe essere complicato da gestire per via del cavo di alimentazione – se non hai una presa elettrica all’esterno potrebbe essere praticamente impossibile utilizzarlo. I robot taglierba, insomma, hanno dalla loro parte soprattutto due vantaggi: sono alimentati a batteria e per questo possono essere utilizzati ovunque, anche dove non ci siano attacchi elettrici, e, cosa forse ancora più rilevante, sono automatici e fanno tutto in autonomia. A seconda della tipologia possono richiedere di installare temporaneamente un filo perimetrale che funga da guida o hanno integrata una tecnologia, in genere GPS, che li fa muovere liberamente per il giardino e permette loro di tagliare l’erba.

Se a livello di praticità insomma la battaglia è ampiamente vinta dai robot tosaerba, vanno considerati anche altri aspetti. Il consumo del tagliaerba per esempio: se è elettrico e se ne fa un uso costante può essere anche molto consistente e gravare sulle bollette; anche i robot automatici a batteria consumano durante le ricariche ma, essendo più moderni, sono in genere anche di classi energetiche superiori. A livello di risultati, è vero che i tagliaerba automatici ti garantiscono in genere una tosatura dell’erba più uniforme, ma è altrettanto vero che con un po’ di pratica lo stesso si può ottenere con i tagliaerba manuali. Non aspettarti, invece, grosse differenze quanto a rumorosità: i moderni tagliaerba elettrici sono un po’ più silenziosi ma, soprattutto se il tuo giardino è piccolo, non tanto da giustificare una spesa decisamente più consistente.