Creare presentazioni personalizzate in pochi click è facile!

Le presentazioni di slide sono sempre più utilizzate. Dai meeting alla presentazione di progetti, e perfino nella didattica scolastica i programmi di slideshow maker sono indispensabili. Molti, però, trovano difficile realizzare progetti, soprattutto i ragazzi che, pur essendo nativi digitali, spesso e volentieri non hanno queste competenze. Eppure creare presentazioni personalizzate in pochi click è possibile dato che oggi esistono diversi programmi anche molto intuitivi.

Creare presentazioni personalizzate efficaci

Tutti dovremmo saper realizzare una presentazione perché, soprattutto a seconda della professione, può sempre capitare la necessità di crearne una. Ma quali criteri deve seguire una presentazione per essere davvero efficace?

Che si tratti di un progetto, di una ricerca o di una lezione scolastica, la presentazione deve catturare l’attenzione di chi la vede. La regola generale è quella di realizzare slide che siano soprattutto composte da immagini e poco testo. Nelle slide vanno inseriti i concetti che verranno articolati nel discorso di presentazione.

La presentazione, infatti, non è altro che un supporto. Può essere per esempio un reportage fotografico dove le slide sono composte da foto con, magari, qualche breve didascalia.

Ottimo anche inserire dei grafici che rendano comprensibili i dati, così come le infografiche, che riescono a esprimere al meglio concetti anche ostici.

Da dove si comincia

Normalmente ci si siede al computer e si inizia a creare le slide. Meglio ottimizzare il tempo e fare un progetto prima, immaginando quante slide dovremo realizzare e quali contenuti inserire.

Importante è mantenere la coerenza grafica, vale a dire che non possiamo fare una slide di un colore e una di un altro, così come non si possono utilizzare caratteri diversi, al massimo varierà la grandezza a seconda della quantità di testo inserita.

Anche l’animazione delle slide dovrebbe essere pertinente al progetto. Se state mostrando ai parenti le foto del battesimo del vostro ultimo figlio, allora le animazioni potranno anche essere divertenti e variegate, ma se state facendo la presentazione di un progetto aziendale, allora è bene mantenere una certa sobrietà.

Come creare una presentazione di foto

Utilizzare i programmi per creare presentazioni personalizzate non è difficile e anche chi non ha grandi esperienze può riuscire senza alcuna difficoltà. Basta aprire l’editor e, se non si ha grande immaginazione, utilizzare lo storyboarding può essere la soluzione più efficace.

Una volta create le slide si possono aggiungere i supporti multimediali che possono essere immagini, clip, testo, icone. Una volta realizzate le slide si può scegliere il layout del progetto. La scelta del tema deve ricadere su un motivo accattivante, che catturi l’attenzione e che sia coerente con quello che si sta presentando.

Se si vuole rendere ancora più interessante la presentazione, purché non distragga, si può mettere una colona sonora che accompagni tutta la presentazione o che sottolinei solo le parti salienti. A questo punto, una volta ultimate tutte queste operazioni, si salva il progetto che può essere anche condiviso o pubblicato online.

Quanto conta la personalizzazione

Ovviamente la personalizzazione del progetto è molto importante dato che può servire a mettere in rilievo le caratteristiche dei concetti che si vogliono esprimere. Un’idea può così restare più facilmente impressa nella mente di chi assiste alla presentazione.

Ovviamente, oltre all’aspetto grafico, a fare la differenza è la presentazione in sé. Occorre carisma e capacità di parlare in pubblico, anche se si è un docente che spiega la lezione con le slide. I tempi devono essere in sincrono con le slide, non si può rincorrerle o peggio sbagliare i tempi di visualizzazione.

Il consiglio, in questo caso, è quello di provare almeno un paio di volte la presentazione, in modo da sincronizzare perfettamente il discorso con la proiezione delle slide.