Giugno 23, 2024

In cucina, ogni elettrodomestico che riesce a semplificare la vita e velocizzare alcune operazioni è sicuramente un grande aiuto, anche chi ama consumare quotidianamente succhi di frutta e di verdura può beneficiare delle funzioni e delle prestazioni dell’estrattore di succo.

L’estrattore di succo è un piccolo elettrodomestico che permette di realizzare degli “estratti a freddo”, ovvero, succhi di frutta e verdura di qualità superiore ricchi di minerali, vitamine e oligoelementi, prodotti naturali e sani al 100%, a differenza dei preparati che si trovano nei negozi, ricchi di zuccheri e conservanti.

Perché consumare succhi di frutta e di verdura?

Assumere varie porzioni di frutta e verdura fresca al giorno è molto importante per il benessere del nostro organismo, vitamine, sali minerali, enzimi, sono tutte degli alleati preziosi per la salute e per la prevenzione di malattie.

L’estrattore di succo permette di assumere in modo semplice e veloce la dose quotidiana di questi elementi, inoltre, a differenza di centrifughe e frullatori, non elimina questi nutrienti con il calore.

Infatti, la quantità di queste sostanze è molto elevata negli estratti di succo a freddo, poiché la spremitura avviene a velocità inferiori agli 80 giri al minuto, solitamente intorno ai 60 giri.

I succhi prodotti con l’estrattore hanno tanti vantaggi: disintossicano gli organi e il sangue, rafforzano il sistema immunitario, aiutano a dimagrire, permettono di assimilare meglio i nutrienti all’interno dell’organismo.

C’è anche da considerare che tante persone non amano particolarmente mangiare frutta intera o cucinare verdure costantemente, l’estrattore diventa così un ottimo allevato per assumere tutte le vitamine e i nutrienti col minimo sforzo.

I succhi di frutta e verdura sono ottimi anche per i bambini che sono decisamente più restii a voler consumare questi alimenti.

Quale estrattore di succo a freddo acquistare?

In commercio sono presenti tantissime tipologie di estrattori, per riuscire ad acquistare quello migliore per le proprie esigenze è necessario conoscere qualche caratteristica base fondamentale per valutare i vari prodotti.

Tra i consigli per acquistare un estrattore di succo , il primo da considerare riguarda il numero di giri al minuto, questo deve essere inferiore agli 80 giri, fattore importante perché più lentamente gira è migliore è la resa. Gli estrattori di qualità vengono identificati con il termine “Slow Juicer” che rimarca la caratteristica principale, ovvero, quella di girare lentamente e non riscaldare il contenuto.

La scelta va fatta anche in base alla struttura dell’estrattore, quelli più utilizzati e commercializzati sono gli estrattori di succo a freddo verticali che si estendono in altezza e sono più stretti ed occupano meno spazio; poi ci sono quelli orizzontale ma sono decisamente più ingombranti.

A livello di prestazioni non ci sono grosse differenze, per cui prima di acquistare uno dei due tipi, bisognerà valutare lo spazio a disposizione in cucina in cui collocarlo. Discorso analogo per il peso che può oscillare da 3 a 6 kg, se l’estrattore non resta fermo in un posto ma va spostato continuamente, si dovrà puntare su un prodotto leggero e facile da maneggiare.

I costi degli estrattori sono variabili e dipendono dalla marca, dal modello, dalla potenza e dalla funzionalità aggiuntive, solitamente si va da un minimo di 100 euro fino a un massimo di 900 euro per quelli più professionali.