A chi rivolgersi se manca il proprio medico di base?

Anche i medici di base possono andare in vacanza o assentarsi dal lavoro per malattia, per corsi di aggiornamento o per problemi legati all’ambito familiare. Ma a chi possono rivolgersi i pazienti per avere assistenza medica adeguata? Il problema si pone soprattutto nelle grandi città, come Roma, dove spostarsi per raggiungere ospedali o studi privati, può diventare un vero e proprio problema.

Dunque, cosa si può fare, per far fronte ad eventuali emergenze o necessità? Sicuramente è possibile contare su alcuni servizi messi a disposizione dallo Stato e dalle Regioni. Tuttavia, oggigiorno è attivo anche un servizio di guardia medica privato, che si mette a completa disposizione dei pazienti, al fine di risolvere rapidamente ed in maniera efficace, qualunque tipo di necessità medica.

Gli strumenti messi a disposizione dalla legge

Quando il medico di base è assente, di norma, viene messo a disposizione dei pazienti un sostituto, il quale è reperibile dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi. Tuttavia, le regioni offrono ai cittadini anche un servizio di ambulatori, che viene gestito dalle Asl del territorio. In caso di problemi durante le ore notturne ed i giorni festivi è attiva la Guardi Medica (o Continuità Assistenziale).

Qualora, invece, ci si trovi a dover fare i conti con un malore improvviso o con un problema che possa mettere in serio pericolo la salute di una persona, è possibile chiamare il servizio di emergenza sanitario, ovvero il 118.

Va, inoltre, specificato che, durante il periodo estivo, per far fronte agli effetti devastanti prodotti dalle ondate di caldo, ma anche in caso di calamità particolari, le regioni, le aziende sanitarie ed i comuni, in collaborazione con associazioni di volontariato, attivano servizi specifici per il cittadino.

Come si può vedere, quindi, le soluzioni per far fronte alle esigenze mediche dei pazienti sono veramente tante. Tuttavia, bisogna specificare che non sempre sono effettivamente efficienti, come dovrebbero. In questi casi, quindi, che cosa si può fare?

Guardia Medica Privata

Si sente parlare spesso di problemi legati alla sanità con i quali i cittadini devono fare costantemente i conti, come attese infinite in Pronto Soccorso o esubero di richieste di intervento alla guardia medica, che non riesce a soddisfare. Ma allora cosa si può fare per ricevere assistenza? A Roma è disponibile una Guardia Medica Privata, che garantisce tempi di intervento estremamente rapidi, ma anche reperibilità 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.

A differenza di quello che si potrebbe pensare, i professionisti che effettuano tale tipo di servizio sono qualificati e pienamente in grado di gestire lo stress, nonché di affrontare situazioni problematiche, dove è richiesto un lavoro di squadra. Per avere informazioni utili, è possibile visitare il sito mediciadomicilio.net, dove sono riportati anche i vari contatti e tutte le indicazioni per eccedere a tale vantaggioso servizio di assistenza medica.

Ma chi può fare affidamento su questo particolare tipo di servizio? Chi necessita di un intervento medico d’urgenza, i pazienti che soffrono di cardiopatie, i pazienti oncologici, gli anziani che hanno bisogno di assistenza medica, i bambini, i pazienti affetti da diabete e tutti coloro che hanno bisogno di accertamenti strumentali.