Ciaspolata nei dintorni di Andalo: vacanze tranquille e divertenti sulla neve

Chi l’ha detto che vacanze sulla neve voglia necessariamente dire: sciare?! Sempre di più sono coloro che pur non sciando decidono di investire in una settimana bianca, per ricercare ristoro nei suggestivi paesaggi montani innevati. Le vacanze sulla neve, daltronde, hanno qualcosa di magico che colpisce il cuore. Quelli che si divertono di più sono i bambini, ma bisogna ammettere che anche qualunque adulto rimane ammaliato da questa. La neve è sempre un divertimento per tutti e qualcosa che a solo guardarla dà la sensazione di relax.

Per famiglie con bambini, coppie, amici la neve dà la possibilità di ciaspolare. Questo tipo di attività è accessibile a tutti, allenati o meno, piccoli o grandi e conduce in luoghi veramente magici. Camminare nei boschi con il silenzio candido della natura incontaminata è veramente suggestivo. I bambini potranno divertirsi moltissimo e, se si è con una guida alpina, si potrà imparare a riconoscere le impronte degli animali sulla neve.

Come organizzarsi al meglio

Nel Parco Naturale Adamello Brenta le escursioni da fare, anche organizzate, con le ciaspole sono innumerevoli. I centri sportivi che noleggiano l’attrezzatura necessaria sono diversi, c’è l’imbarazzo della scelta. Gli hotel Andalo stessi, se sono di un certo livello, propongono essi stessi una serie di escursioni da fare, in collaborazione con gli enti turistici locali.

Ogni anno per intrattenere le famiglie vengono fatti proprio programmi Activity con una serie di proposte diverse per passeggiare con le racchette sulla neve, a diversi livelli di difficoltà. Le guide alpine in tutti i casi sapranno consigliare al meglio chi volesse partecipare, ma anche chi desidera andare a fare gli itinerari in autonomia.

Di fatto, infatti, ciaspolare è semplice e se non si hanno particolari esigenze si può anche decidere di andare per conto proprio. Quello che conta è essere organizzati, ben abbigliati e avendo con sé tutto quello che occorre.

Come attrezzarsi al meglio per una gita con le ciaspole

Quando si fa un’escursione con le ciaspole è bene sapere che è importante essere ben vestiti. Anche se la tentazione è quella di mettersi addosso quante più cose possibili in realtà bisogna ricordare che si fa fatica e che si suda. Questo significa che bisogna essere si caldi di fronte alle basse temperature, ma che si può sentire freddo molto presto.

Gli abiti devono preferibilmente essere tecnici, specialmente la maglia a contatto con la pelle. Questa non deve trattenere il sudore, ma traspirare l’umidità: attenzione perché altrimenti ci si ammala. Sopra a questa ben vengano altri strati: l’outfit a cipolla è perfetto. Meglio più strati sottili piuttosto che un unica maglia grossa.

La giacca deve essere impermeabile, così come i pantaloni: venire a contatto  con la neve è facile, ma è indispensabile rimanere asciutti. Per lo stesso motivo sarebbe meglio avere anche i guanti impermeabili, ma vanno benissimo altrimenti quelli di lana: l’importante è essere caldi insomma. Il collo e la gola devono essere ben protetti per isolare i punti più delicati.

Gli scarponcini dovrebbero essere resistenti all’acqua e alti, per non rischiare di bagnarsi i calzini che devono essere ben spessi. L’ideale sarebbe avere le ghette, che impediscono alla neve di infilarsi negli scarponi.